Couochi Alta Etruria

Federazione Italiana cuochiUnione Regionale Cuochi Toscani


Statuto dell’Associazione Cuochi Alta Etruria

ART. 1

E’ costituita un’associazione denominata ASSOCIAZIONE CUOCHI Alta Etruria, con sede legale in Via San Francesco numero 10, in Asciano – Siena.
La futura modifica dell’indirizzo della Sede legale, non costituisce motivo di modifica del presente Statuto.
L’ASSOCIAZIONE CUOCHI ALTA ETRURIA potrà stabilire altre Sedi di rappresentanza in tutto il territorio dello Stato Italiano ed anche di stati esteri senza che ciò comporti modifica al presente statuto.
La durata dell’Associazione Cuochi Alta Etruria è illimitata.

ART. 2

L’Associazione è apartitica, indipendente e senza finalità di lucro.

ART. 3

L’ Associazione Cuochi Alta Etruria può essere formata da Delegazioni Territoriali che ne fanno parte integrante.

ART. 4

L’ Associazione Cuochi Alta Etruria ha per scopo:
a) raccogliere e unificare, intorno ad essa, tramite anche le Delegazioni Territoriali, i Cuochi, gli allievi dei corsi di cucina delle Scuole Alberghiere (o future denominazioni) di ogni ordine e grado, sostenitori e simpatizzanti, per dar vita ad uno spirito unitario di categoria al fine di raggiungere un maggior prestigio ed una migliore condizione sociale, economica e professionale;
b) creare con ogni mezzo, occasioni di incontri, di dibattiti sui problemi di categoria, con riunioni, assemblee, congressi, locali nazionali, e internazionali, sia direttamente, sia tramite la stampa e le pubbliche manifestazioni, alla qual cosa saranno sollecitati tutti gli organi di informazione e di competenza  esistenti;
c) approfondire le conoscenze tecniche nel settore di cucina ed alberghiero, quale premessa di una qualificazione professionale che si adegui ai temi e alle necessità, locali, nazionali ed internazionali;
d) evidenziare, mediante manifestazioni, concorsi, premi et similia, l’attività meritoria dei cuochi, le loro capacità ed il loro spirito d’iniziativa, vivificando così l’Associazione Cuochi Alta Etruria al fine di far meglio conoscere in quale misura essa contribuisce allo sviluppo turistico e alla fama della nostra cucina nel mondo;
e) ottenere dalle Pubbliche Autorità e dagli imprenditori privati del settore, il riconoscimento morale e giuridico, nonché l’aiuto necessario onde poter dar vita ad attività volte ad aiutare i cuochi anziani o comunque bisognosi di cure. Ed ancora istituire attività estive ed invernali a beneficio dei figli degli aderenti all’ Associazione Cuochi Alta Etruria;
e-bis) effettuare attività e compiti di Protezione Civile;
e-ter) effettuare attività e compiti di Promozione Sociale;
f) promuovere le delegazioni di categoria su tutto il territorio nazionale ed internazionale al fine di sviluppare al massimo e capillarmente la propria attività, in difesa e nell’interesse di tutti gli associati;
g) progettare, organizzare e gestire attività di formazione, di aggiornamento e di riqualificazione professionale di giovani da immettere sul mercato del lavoro e/o di lavoratori già inseriti in aziende produttive del settore mediante progetti specifici collegati ai programmi regionali, provinciali, nazionali e comunitari; mantenere contatti con Associazioni che perseguono fini uguali o similari;
h) istituire un fondo di previdenza con il quale intervenire economicamente a sollievo di quei casi eccezionali, che le verranno segnalati; sono devolute le relative decisioni al Consiglio Direttivo dell’Associazione Cuochi Alta Etruria;
i) svolgere in campo nazionale ed internazionale ogni eventuale azione connessa al conseguimento dei suoi scopi e abbracciare tutte le iniziative che a questo fine appaiono utili e proficue;
l) aderire mediante la cessione annuale delle quote alla Unione Regionale Cuochi Toscani e alla Federazione Italiana Cuochi ed entrare a far parte, tramite F.I.C o, autonomamente, della Federazione Mondiale delle Società dei Cuochi.
m) aderire e partecipare attivamente con cariche, rappresentanti consiglieri, o qualsiasi incarico all'attività della Unione Regionale Cuochi Toscani, della Federazione Italiana Cuochi e, della Federazione Mondiale delle Società dei Cuochi.

ART. 5

Può aderire all’ Associazione Cuochi Alta Etruria qualsiasi persona che richieda di farne parte, rispettando i principi dell'Associazione Cuochi Alta Etruria
Gli associati dell’Associazione Cuochi Alta Etruria possono aderire ad altre Associazioni, ma non detenere ruoli di natura istituzionale in seno ad esse e, purché queste ultime non siano in contrasto o in concorrenza con i fini dell’Associazione Cuochi Alta Etruria, meglio individuati nel presente Statuto, gli scopi dell'U.R.C.T., della F.I.C., come da regolamento nazionale.
Gli Associati hanno diritto alle prestazioni e servizi resi dall' Associazione Cuochi Alta Etruria, senza alcuna limitazione, anche in caso di temporaneità della partecipazione alla vita associativa. Gli Associati sono ammessi alla partecipazione attiva nell’amministrazione dall' Associazione Cuochi Alta Etruria In particolare tutti gli Associati hanno diritto/dovere di partecipare alle Assemblee con diritto/dovere di esprimere in ogni caso la propria intenzione di voto o di non voto, per l’approvazione e le modifiche dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell’Associazione, secondo le modalità indicate negli articoli successivi.
Ogni associato ha diritto ad un voto.

ART. 6

Gli associati si suddividono in onorari, professionisti, allievi, sostenitori, amatoriali.
Associati Onorari – Possono essere nominati Associati Onorari tutti coloro che, per particolare aiuti e attività svolte, ne siano ritenuti meritevoli dall' Associazione Cuochi Alta Etruria, avendo contribuito al raggiungimento dei fini e scopi perseguiti dall'Associazione Cuochi Alta Etruria, o si siano particolarmente distinti nel campo enogastronomico. Lo status di Associato Onorario si acquista, previa presentazione da parte di due soci dall' Associazione Cuochi Alta Etruria, con delibera favorevole del Consiglio Direttivo dall'Associazione Cuochi Alta Etruria che esprime la proprio volontà a maggioranza dei membri presenti. L’associato Onorario è esentato per tutta la durata del mandato del Consiglio Direttivo da qualsiasi pagamento di quote associative.
Associati professionisti - Possono essere Associati professionisti tutti coloro che esercitano o hanno esercitato la professione di cuoco come attività primaria lavorativa ovvero tutti coloro che comunque esercitano o, hanno esercitato un’attività primaria compresa nel campo gastronomico, senza discriminazione alcuna derivante dal rapporto di impiego.
Lo status di Associato professionista si acquisisce, previa delibera del Consiglio Direttivo, come segue:
a)            documentando i requisiti richiesti per la carica e versando la quota associativa annuale.
Il Consiglio Direttivo dall' Associazione Cuochi Alta Etruria, delibera a propria insindacabile discrezione sull’ammissione a associato effettivo, decidendo a maggioranza dei suoi membri presenti sei mesi dalla data dalla domanda di ammissione.
Nel caso di non ammissione dell’aspirante associato, a quest’ultimo sarà restituito, senza interessi, l’ammontare corrisposto all' Associazione Cuochi Alta Etruria Associati Allievi – Possono essere Associati Allievi tutti gli studenti che frequentano corsi di ogni ordine e grado in scuole di cucina, alberghiere, turistiche ovvero scuole la cui formazione inserisca comunque l’enogastronomia. Per l’acquisizione dello status di Associato Effettivo, vale quanto previsto e disciplinato in precedenza per gli Associati Professionisti.
Associati Sostenitori – Possono essere nominati Associati Sostenitori tutti coloro che per particolari attività, aiuti e contributi prestati a favore dell'Associazione Cuochi Alta Etruria e ne siano ritenuti meritevoli da quest’ultima per l’acquisizione dello status di Associato. Lo status di Associato Sostenitore si acquisisce con delibera favorevole del Consiglio Direttivo dell’Associazione Cuochi Alta Etruria che esprime la propria volontà insindacabile ed a maggioranza dei suoi membri. Per l’acquisizione del relativo status vale quanto previsto e disciplinato in precedenza per gli associati professionisti.
Associati Amatoriali – Possono essere Associati Amatoriali tutti coloro che desiderano aderire alle iniziative dell’Associazione Cuochi Alta Etruria. La denominazione Associato Amatoriale può essere aggettivata in riferimento all’attività effettuata. Lo status di Associato Amatoriale si acquisisce mediante il pagamento della relativa quota. Il Consiglio Direttivo dall' Associazione Cuochi Alta Etruria, delibera a propria insindacabile discrezione sull’ammissione, decidendo a maggioranza dei suoi membri presenti, entro sei mesi dalla data dalla domanda di ammissione. In caso di non ammissione dell’aspirante Associato, a quest’ultimo sarà restituito, senza interessi, l’ammontare corrisposto all' Associazione Cuochi Alta Etruria

  …

ART. 22

L’Associazione trae le risorse economiche per lo svolgimento delle sue attività da:
a)      quote sociali
b)      donazioni, eredità, o legati.
c)       Contributi da Istituzioni o Enti Pubblici e/o privati, operanti sul territorio nazionale o extranazionale, anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati nell’ambito dei fini statutari
d)      Entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati
e)      Redditi patrimoniali o proventi da iniziative.

Cariche istituzionali

PRESIDENTE

Gianfranco Giannetti

VICE PRESIDENTE CON FUNZIONI DI VICARIO

Elvo Cappelli

SEGRETARIO GENERALE

Giovanni Baldoni

TESORIERE
Alessandra Mainardi

CONSIGLIERI

- Paola Bellini
- Marco Mazzetti
- Daniele Dringoli
- Rossella Giulianelli
- Paolo Lavorini
- Maira Sanseviero